home  |  passionisti  |  links   |  contatti   |    
 
 
 
 

LETTURE SULLA

PASSIONE DI GESU' CRISTO

di P. Giacomo Pesce


PRESENTAZIONE

Non mancano certo opere di scrittori sacri di ogni tempo sul tema scelto dal rev.do padre Giacomo Pesce. La passione e morte di nostro signore Gesù Cristo è un fatto storico talmente sconvolgente e tanto importante nella storia della civiltà umana e nella vita di ogni cristiano che non è da farne meraviglia che la lettura e la meditazione della Passione abbiano in ogni angolo della terra impressionato profondamente quanti si sono accostati al racconto evangelico per conoscere la storia dell'amore crocifisso, e per nutrire di vitali pensieri e sentimenti l'anima e il cuore.

Schiere di credenti, di asceti, di mistici, di apostoli, si sono nutriti della Passione come del pane più saporoso e gradito.


Non vi è santo che non sia stato alla scuola divinamente formatrice della Croce.

Non vi è stato artista di genio che non si sia inginocchiato dinanzi al prodigio sovrumano dell'Uomo-Dio pendente, piagato ed insanguinato, dal rozzo legno della Croce.

Per merito di Cristo signore, la croce, è divenuta segno quant'altri mai potente ed efficace di salvezza.

Il padre Pesce ha affrontato il tema della Passione con animo di credente, di sacerdote, di apostolo. Educato e formato alla severa scuola di san Paolo della croce, ha fatto della Passione l'elemento primo e dinamico della sua spiritualità di sacerdote e di passionista.

Il metodo seguito dal padre Pesce, nell'opera che abbiamo il piacere di presentare ai benevoli lettori, è quello stesso da lui brillantemente seguito nella poderosa, magistrale « Mariologia »: un metodo che mira all'essenziale di ogni argomento, trattato con sicura dottrina e spirituale adesione, in modo da offrire al lettore, o al predicatore, non solo abbondante materiale teologico, storico, morale, esegetico, ma osservazioni pratiche, insegnamenti realistici, concreti, miranti al bene vero ed immediato della mente e del cuore, e numerosissime citazioni bibliche o patristiche, relative all'argomento trattato.

Chi legge ha subito sotto gli occhi un vasto panorama, rapido nelle linee di sviluppo, accessibile e limpido nella forma, ricco di spunti ascetico-morali, esauriente nell'insieme, facilissimo da consultare grazie ai titoli, sottotitoli, riprese, riferimenti, che proprio non sono stati risparmiati.

Ogni « lettura » (così, con grande modestia, padre Giacomo chiama i capitoli della sua opera) è introdotta dalla narrazione sobria di un fatto edificante, che suscita e favorisce il clima della meditazione; segue poi la presentazione del passo narrativo, o del pensiero, o del fatto storico oggetto della trattazione; quindi l'analisi, talvolta minuziosa, di esso; gli insegnamenti che se ne possono ricavare; il commento dei santi padri in libera traduzione; infine, la conclusione e la preghiera.

L'opera si divide in cinque parti di varia lunghezza. Parte da una prima lettura sulla Palestina ai tempi di Gesù e si snoda, attraverso le fasi più drammatiche e dolorose della passione di Cristo, fino alla lettura conclusiva sulla « Bellezza fisica di Gesù »: in tutto quarantacinque « letture ».

Ogni lettura è corredata dalla bibliografia essenziale.

Una novità degna di interesse, è il posto e l'importanza dati agli studi più recenti sulla santa sindone di Torino, con ampi riferimenti delle opere di Giovanni Judica-Cordiglia, di R. W. Hynek, di Pierre Barbet, di Patrick O'Connel, ecc.

Siamo sicuri che l'ammirevole opera di padre Giacomo Pesce riuscirà molto utile a sacerdoti, religiosi, suore, laici colti, fedeli cristiani ed a quanti amano la lettura tonificante di libri sulla passione del nostro divin Redentore.

Molti purtroppo non « sanno quanto sangue costi » la salvezza della nostra anima.

In tempi in cui anche i cristiani si perdono dietro a letture deleterie e depauperanti, la lettura di libri come questo che presentiamo, dovrebbe riuscire validissima a suscitare pensieri e sentimenti costruttivi di cristianesimo intensamente e integralmente vissuto. È quello che cordialmente auguriamo all'opera del carissimo padre Giacomo Pesce.

Roma, santi Giovanni e Paolo, 20 dicembre 1964

P. Teodoro Foley Preposito Generale dei Passionisti

 
 
 
   
 
   
   
 

 

 

RECITIAMO LA VIA CRUCIS ONLINE!

Percorrendo la ‘Via della Croce', veniamo folgorati da due certezze: la certezza del potere devastante del peccato e la certezza del potere sanante dell'Amore di Dio.

Gesù, entrando dentro questa storia devastata dal peccato, si è lasciato aggredire dal peso e dalla violenza delle nostre colpe: per questo motivo guardando Gesù si percepisce chiaramente quanto sia devastante il peccato e quanto sia malata la famiglia umana: cioè, noi! Tu ed io!

Però – ecco la seconda certezza! – Gesù ha reagito al nostro orgoglio con l'umiltà; ha reagito alla nostra violenza con la mitezza; ha reagito al nostro odio con l'Amore che perdona: la Croce è la vicenda attraverso la quale l'Amore di Dio entra nella nostra storia, si fa vicino a ciascuno di noi e diventa esperienza che risana e salva.

Fu crocifisso per noi! Gesù, morendo, si è immerso nell'esperienza drammatica della morte così come è stata costruita dai nostri peccati; ma, morendo, Gesù ha riempito di Amore il morire e quindi l'ha riempito di presenza di Dio: con la morte di Cristo, allora, la morte è vinta, perché Cristo ha riempito la morte esattamente della forza opposta al peccato che l'ha generata: Gesù l'ha riempita di Amore!

Percorrendo la ‘Via della Croce', làsciati prendere per mano da Maria: chiediLe una briciola della sua umiltà e della sua docilità, affinché l'Amore di Cristo Crocifisso entri dentro di te e ricostruisca il tuo cuore sulla misura del Cuore di Dio.

Buon cammino!

(Mons. Angelo Comastri)

>> CLICCA QUI PER INIZIARE LA VIA CRUCIS <<

 

 

PREMESSA

Con gioia do alle stampe queste letture sulla passione e morte di Gesù Cristo. Dico : « con gioia », per tre ragioni :

•  perché viene soddisfatto l'ardente desiderio del mio Vicario Generale, p. Sebastiano
Camera, il quale mi ha pregato insistentemente che dessi alle stampe le mie conferenze sulla passione del Redentore divino;

•  perché questo libro aiuterà i miei confratelli nel sacerdozio a parlare, con facilità e competenza, sulle sofferenze dell'Uomo-Dio ;

•  perché spero che queste letture stimolino tante anime a fare del dramma doloroso del Calvario il tema preferito delle loro letture spirituali.

 

1. Lo stile

Ho conservato quello del « Mariale » : breve, schematico, possibilmente denso di dottrina.

Ho evitato descrizioni prolisse, non necessarie, ed oggi non gradite a nessuno.

Ho messo parecchie divisioni e suddivisioni, utili per mandare a memoria ciò che si vuoi dire agli altri.

Ogni lettura contiene vari insegnamenti, mai ripetuti in altre letture; ciò dovrebbe rendere facile il frutto da ricavare.

 

2. Le citazioni

Ho cercato di curarle nel modo migliore.

Molte mancano, perché tanto materiale lo presi dalle mie conferenze sulla passione di Gesù e nel manoscritto non mi curai di segnare le fonti, perché non pensavo, neppure lontanamente, che un giorno le avrei date alle stampe.

 

3. Importante

In queste letture ho cercato di dare il massimo valore alle dichiarazioni fatte dagli studiosi della santa sindone di Torino.

Ho eliminato tutte le affermazioni antiquate e superate, che non corrispondono più al verdetto medico, basato sulle rivelazioni delle impressioni del santo lenzuolo torinese.

 

4. Un ringraziamento sentito e doveroso

•  al professor Giuseppe Caione, il quale — con premura e dedizione — ha riletto tutto il manoscritto e le relative bozze, dandomi suggerimenti e consigli;

•  al carissimo confratello p. Marcelle, Spagnolo passionista, il quale mise a mia disposizione il suo manoscritto : « Dall'Eden al Golgota », ricco di prezioso materiale scritturistico riguardante la passione e morte di Gesù Cristo nell'Antico Testamento.

 

5. La Vergine addolorata

che mi fu guida e maestra in questo lavoro ; da me tante volte invocata ; senza la quale nulla posso, né intendo fare, benedica la diffusione di questo libro, dedicato alle sofferenze del suo amato figlio Gesù.

Rovellasca (Corno), 15 settembre 1964

L'Autore

 

 

Tel: Milionários - BH 00 55 31 33850050 Jardim América 00 55 27 32263763
Celular 00 55 31 99425604
E-Mail giovcipr@newview.com.br


"Sulla fronte di ogni povero sta scolpito il nome di Gesù' "
(San Paolo della Croce)

 


 
 
 



INTRODUZIONE


GESU' NEL GETSEMANI


GESU' A GERUSALEMME


GESU' PORTA LA CROCE


GESU' SUL CALVARIO


APPENDICE

 

 

 
 

home  | passionisti  | links  |  contatti   |    
Copyright ? No Grazie : diffondete, stampate e utilizzate il contenuto di questo sito